domenica 20 novembre 2011

Breve storia dei Vigili del Fuoco di Frascati

Interessante ricerca di Enrico Branchesi

“I Pompieri nel Comune Tuscolano – Breve storia dei Vigili del Fuoco di Frascati” è un piacevolissimo volumetto stampato a cura del Servizio Documentazione e Relazioni Pubbliche del Dipartimento VV.FF. scritto da Enrico Branchesi, il cui lavoro in seno al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, come scrive egli stesso nella presentazione “è quello di curarne l’immagine con fotografie emblematiche e di arricchirne l’archivio storico nazionale con documentazioni fotografiche di ogni tipo, dalle calamità ai grandi eventi” e sono stati proprio i venticinque anni trascorsi in questa occupazione a fornire a Branchesi l’idea di questa pubblicazione che vanta, tra l’altro, una introduzione dell’Ing. Gregoio Agresta, Direttore Centrale per la Formazione dei Vigili del Fuoco, e di Stefano Di Tommaso, sindaco di Frascati. Ecco di seguito uno stralcio in cui sono riportate le vicende relative all’iter amministrativo per l’istituzione del corpo comunale dei vigili. “Nel 1873, quando la cittadina ormai non era più un semplice villaggio, ma una vera e propria grande comunità con i suoi bei monumenti e fontane, con un discreto numero di abitanti e con rischi e pericoli in costante aumento, i cittadini pensarono d’avanzare una domanda rivolta al sindaco per ottenere il permesso di istituire un “Corpo di Pompieri” ed allegando alla stessa la bozza di un potenziale regolamento. Con delibera del Consiglio comunale, il 9 luglio dello stesso anno venne presa in considerazione l’istituzione di un Corpo di Vigili per la città di Frascati. Coloro i quali avrebbero costituito l’organico di questo Corpo, da regolamento, si impegnavano a non percepire alcun stipendio e a provvedere loro stessi a un’idonea uniforme, chiedendo però al Comune di farsi carico della spesa necessaria per un istruttore e per gli attrezzi necessari all’arte loro. Molti consiglieri appoggiarono l’avanzata istanza, anche se per una definitiva approvazione pensarono bene di prendee tempo, e di vagliare la spesa occorrente in relazione alle forze finanziarie del Comune. A ogni modo il Consiglio espresse il proprio plauso alla bella idea avuta dai firmatari, di dotare la città d’un servizio che poteva rendere utili e importanti servigi alla Comunità, e di massima ne approvò l’istituzione invitando nel contempo i promotori a presentare un elenco delle machine e degli attrezzi occorrenti, unitamente a una spesa approssimativa, in modo che il Consiglio comunale potesse arrivare a una corretta delibera e al relativo stanziamento di fondi per l’anno successivo. A distanza di un anno e precisamente il 14 agosto 1874 il Consiglio riprese nuovamente in causa la neo istituzione dei vigili per Frascati, vagliando le documentazioni richieste con preventivi offerti da alcuni “artisti cittadini” (così venivano chiamati coloro che esercitavano i mestieri di muratori, imbianchini, ferraioli, falegnami, ecc.) e valutando coloro i quali s’erano offerti gratuitamente per la formazione del corpo. La spesa occorrente a tale scopo risultò piuttosto considerevole e di conseguenza la Giunta comunale fu del parere di fare ogni anno degli stanziamenti appositamente dedicati per la dotazione del gruppo. Il primo stanziamento fu proposto nel bilancio di previsione del 1875 per la somma di lire 1.000 e tale proposta risultò accolta a pieni voti essendosi levati in piedi tutti e dieci i consiglieri presenti. …. omissis …. Malgrado già con le delibere del 9 luglio 1873 e del 14 agosto 1874, debitamente approvate dalla R. Prefettura, fosse stato istituito formalmente un corpo municipale di vigili, fu necessario attendere la delibera del Consiglio del 9 aprile 1877. Fu quella la data che fece iniziare materialmente il processo d’istituzione del corpo, anche con l’acquisto di quegli attrezzi più urgenti e necessari, nonché con l’addestramento dei novelli vigili da parte di un istruttore. Il tutto venne finanziato con la somma di lire 3.000 per ogni esercizio finanziario e stanziata a partire, come stabilito, dal 1875”. NELLE FOTO (cliccare per ingrandirle): la copertina del volume di Branchesi; “Figurino dei Vigili del Fuoco – Comune di Frascati – Gennaio 1878”; “Gruppo con al centro seduto il Comandante Vittore Galli, ai lati guardie municipali”; “Frascati, 1941”.

.

Nessun commento: